Divani antimacchia, quali sono i migliori rivestimenti da usare?

divani antimacchia Doimo salotti

Alzi la mano chi non ha mai sognato dei divani antimacchia. Ebbene, è abbastanza chiaro come si voglia sempre puntare su un rivestimento che sia davvero semplice da pulire. Il fatto che un divano possa durare un anno piuttosto che un decennio non dipende esclusivamente dal modo in cui viene trattato e conservato.

Divani antimacchia, l’importanza della scelta del rivestimento

Infatti, uno degli aspetti che vanno maggiormente ad incidere sulla longevità di un divano è certamente rappresentato dal rivestimento. Il rivestimento che viene acquistato, infatti, può fare la differenza: se si dovesse scegliere un tessuto lavorato e antimacchia, ecco che per pulirli, spesso e volentieri, è sufficiente anche solo una spugna leggermente inumidita.

La questione estetica

Scegliere una tipologia di rivestimento piuttosto che un’altra è certamente una questione legata alle proprie preferenze estetiche, ma in realtà anche il tipo di tessuto ha una sua importanza. È chiaro come rovesciare un panino piuttosto che un bicchiere di succo può capitare a tutti, ma nel momento in cui per la casa girano dei bambini o degli animali, è facile capire come ci siano molti più rischi.

Rivestimento sfoderabile

In queste ultime situazioni, quindi, diventa davvero fondamentali poter contare su un rivestimento, ma soprattutto che sia sfoderabile. Insomma, qualcosa che si possa sia levare che applicare con grande facilità e che si possa chiaramente lavare. Inoltre, ci sono alcuni modelli di rivestimenti che vengono realizzati con dei tessuti del tutto particolare, che si possono pulire più in fretta.

I rivestimenti tessili antimacchia

La grande novità degli ultimi anni, che non ha ancora raggiunto, però, una diffusione capillare, è certamente rappresentata dai rivestimenti tessili antimacchia. In poche parole, si tratta di tessuti idro e oleorepellenti, che hanno dalla loro parte anche un lato estetico non indifferente, senza dimenticare come si possano pulire in quattro e quattr’otto.

I tessuti antimacchia Frida ed Emi

Ad esempio, i tessuti antimacchia Frida ed Emi realizzati da Doimo Salotti, presentano proprio delle caratteristiche idro e oleo repellenti. Tutto merito del fatto che sono stati trattati con delle nanotecnologie del tutto specifiche. Inoltre, hanno il vantaggio di essere anallergici, traspiranti e molto morbidi al tatto.

Lavala di Emecia

Tra gli altri ottimi tessuti antimacchia presenti sul mercato c’è anche l’esempio di Lavala, sviluppato da Emecia. Si tratta di un tessuto antimacchia idro e oleo repellente, che presenta tanti altri punti di forza. Ad esempio, è molto comodo, si può lavare tranquillamente in lavatrice (fino a 60 gradi), è traspirante e non deve essere nemmeno stirato.

CONDIVIDI