Poltrona in camera da letto, è davvero una buona idea?

Poltrona in camera da letto

A volte le intuizioni vengono quasi per caso, eppure inserire una poltrona in camera da letto non è da tutti. Ebbene, bando alle ciance, è bene dirlo subito: non è affatto una cattiva idea. Una scelta del genere, infatti, offre la possibilità di realizzare un vero e proprio angolo relax e dona quel tocco di stile innovativo, ma anche di colore, che non guasta mai in un ambiente simile.

Poltrona in camera da letto, qual è il modello migliore?

Il problema, quindi, diventa quello di scegliere il modello più adatto. Prima di tutto, chiaramente, bisogna considerare quali siano le proprie necessità, soprattutto di salute. Poi, ovviamente, è necessario volgere lo sguardo alle dimensioni ideali per non occupare eccessivamente spazio e per mantenere comunque libero il passaggio.

Occhio alle dimensioni

Quindi, è chiaro che una poltrona in camera da letto deve avere delle dimensioni piuttosto ridotte, con una buona imbottitura. Lo schienale, invece, deve avere un’altezza sufficiente per poter garantire il corretto supporto alla schiena, fondamentale in modo particolare quando ci si siede e si è molto stanchi, tendendo ad assumere posizioni errate.

Le valutazioni del caso

D’altro canto, il passo successivo rispetto a tutte queste valutazioni, sarà quello di capire quale sia lo stile migliore su cui puntare. Per quanto riguarda le poltrone in camera, sono due le vie che bisognerebbe percorrere. In primo luogo, si può optare per un modello di poltrona che riesce ad inserirsi in totale sintonia con tutti i vari mobili che sono presenti all’interno della camera da letto.

Un distacco stilistico

In alternativa, si può puntare su un modello di poltrona che va a garantire un distacco completo, dal punto di vista della colorazione, ma anche sotto il profilo estetico. È chiaro che, in questi casi, bisogna puntare su un colore che sia particolarmente acceso e squillante. Di conseguenza, è necessario trovare una zona della stanza che possa essere adatta ad ospitare una poltrona con tali caratteristiche.

Il pouf nell’angolo lettura

Nel caso in cui ci sia sufficiente spazio, invece, si può puntare anche ad inserire un altro elemento oltre alla poltrona all’interno della camera da letto. Ad esempio, nell’angolo che è stato dedicato al relax o alla lettura, si può scegliere di inserire un comodissimo pouf, in modo tale da rendere sempre più comodo questo spazio.

Nelle vicinanze di una presa

Tra l’altro, si suggerisce di collocare il pouf in un punto della stanza nelle cui vicinanze sia presente una presa. La soluzione ideale per tutti coloro che sono abituati a leggere dal proprio tablet o ebook. Di conseguenza, sarà ovviamente necessario collocare nelle vicinanze anche una bella lampada da terra, che abbia un paralume orientabile.

CONDIVIDI