Divani, ecco tutte le tendenze che si sono affermate nel 2018

Il mondo dell’arredamento ogni anno che passa cambia un po’ le proprie tendenze e si cerca di seguire una certa moda piuttosto che un’altra. Bene, la linea del 2018 è stata quella di seguire il più possibile lo stile pratico e confortevole. Questo mood ha permesso di progettare delle sedute che avevano come funzione primaria quella di offrire all’utente la maggiore comodità possibile.

No alle sovrastrutture inutili e troppo rigide

Quindi, ecco che vengono lasciate per strada tutte quelle sovrastrutture che risultano inutili ed eccessivamente rigide, cercando di puntare piuttosto su dei divani che abbiano una forma decisamente morbida e, al contempo, anche particolarmente accogliente.

Rinnovamento dei materiali

C’è stato un notevole rinnovamento per quanto riguarda i materiali. Infatti, c’è stato un netto passaggio verso delle trame tessili realizzate appositamente con l’obiettivo di limitare il più possibile l’usura. Al tempo stesso, però, lo scopo finale è anche quello di non lasciar per strada nemmeno un po’ della qualità, anche dal punto di vista visivo, che chiaramente non può mai mancare.

La customizzazione

Un altro elemento che ha fatto tendenza nel 2018 in fatto di divani è stato senz’altro la customizzazione. Si parte sempre sia dal colore che dal tessuto che caratterizza la copertura, un gran numero di progetti ha un solo minimo comune denominatore, che è rappresentato essenzialmente dalla modularità.

La modularità

Non si tratta certamente di un aspetto che deve essere sottovalutato, in primo luogo per via del fatto che permette di inserire quel divano in qualsiasi tipo di salotto. Un altro aspetto che sta diventando molto di tendenza è senz’altro la personalizzazione. La moda del 2018 ha esaltato ormai le tinte neutre, piuttosto polverose, con varie note di colore, andando a richiamare soprattutto uno stile vintage.

Ispirazione dalle sedute degli anni Sessanta

Il divano ideale secondo le tendenze del 2018 trae una forte ispirazione dalle sedute che si utilizzavano tipicamente negli anni Sessanta. Il vantaggio è chiaramente quello di aver rimosso l’aspetto svantaggioso dell’essere scomode. Adesso, la seduta è stata resa decisamente più profonda, mentre sia il cuscino che lo schienale prevedono imbottiture efficaci e in grado di assicurare il comfort anche con il passare dei mesi.

Il ritorno del divano angolare

Quando si parla di vintage, non si può non citare il grande ritorno dell’angolo divano, che tanto è stato apprezzato da parte delle precedenti generazioni. Ebbene, è tutto vero: il divano angolare sta tornando di moda, in modo particolare per via del fatto che, ora, può essere molto più personalizzato rispetto a prima.

CONDIVIDI