Divani ecosostenibili, ecco perché vanno tanto di moda

Divani ecosostenibili

Nel corso degli ultimi tempi, l’arredamento ecologico sta facendo registrare una crescita enorme di interesse. Merito anche del fatto che c’è una maggiore sensibilità verso l’argomento legato all’ecologia e al rispetto della natura, ma in un gran numero di settori l’attenzione verso l’ecosostenibilità sta aumentando sempre di più.

E, di conseguenza, cresce anche il numero di divani ecosostenibili: si tratta di soluzioni che riescono ad abbinare la comodità e la praticità di un simile complemento d’arredo, con un materiale rispettoso completamente della natura che ci circonda. In commercio c’è un’ampia varietà di scelta, visto che ci sono pouf, poltrone e pure divani creati con materiali ecosostenibili.

Il vantaggio è quello di avere degli arredi che sono stati prodotti con materie prime ovviamente in tutto e per tutto naturali, senza la presenza di alcun tipo di viti oppure di perni di metallo. E le rifiniture? Realizzate esclusivamente con cere naturali.

I tessuti ecosostenibili

La scelta delle materie prime è davvero molto importante: ad esempio, bisogna sempre valutare che i tessuti siano stati realizzati con materie prime di qualità ed ecosostenibili. Un rivestimento che viene creato in tessuti come cotone, misto lino oppure lana deve essere sempre di qualità.

I benefici di scegliere dei materiali di notevole qualità sono numerosi. Prima di tutto, il fatto di essere prodotti con una grande attenzione in riferimento alla qualità delle materie prime, comporta l’assenza di ogni effetto dannoso per la salute, come ad esempio la presenza di coloranti, metalli pesanti, formaldeide oppure candeggianti ottici.

Optando per delle fibre di origine animale oppure vegetale, non si deve correre il rischio di essere oggetto di reazioni dal punto di vista allergico che sono legate alla presenza di particolari sostanze chimiche. I tessuti ecologici, inoltre, hanno il pregio di offrire un livello di traspirazione molto più alto, evitando che la pelle possa irritarsi.

Da un altro punto di vista, bisogna sottolineare come sia decisamente più impegnativo dover provvedere alla pulizia di un divano creato esclusivamente con dei materiali naturali. Stiamo facendo riferimento ad un prodotto che chiaramente è molto più delicato di tutti coloro che vengono lavorati con una serie di sostanze protettive chimiche.

Il suggerimento migliore da seguire, quindi, per svolgere le varie operazioni di manutenzione e di pulizia, è di evitare l’impiego di detergenti particolarmente aggressivi oppure non sostenibili. La cosa migliore da fare è di scegliere bicarbonato oppure sapone di Marsiglia, da sfruttare con un panno inumidito con un po’ di acqua tiepida, anche se va bene pure l’aceto bianco.

CONDIVIDI