Poltrone, la soluzione ideale per rivoluzionare un ambiente

La scelta della poltrona giusta.

Spesso e volentieri, quando si parla di elementi d’arredo come le poltrone, si fa riferimento al fatto di inserirli all’interno di una stanza o un ambiente già formato. Insomma, immettervi un tocco di originalità è veramente semplice, ma come si può fare per trasformare completamente e rivoluzionare un intero ambiente?

Tutto questo è possibile, anche con una semplice poltrona. Sul mercato, infatti, se ne trovano davvero di tutte le tipologie. Tra i modelli più scenografici, altri più iconici e altri ancora più all’avanguardia, non è poi così complicato riuscire a trovare la versione di poltrona migliore per le proprie esigenze.

Poltrone dall’impatto scenografico: gli elementi che fanno la differenza

Le poltrone, infatti, si caratterizzano per essere degli elementi d’arredo che possono avere un forte impatto dal punto di vista stilistico, imprimendo all’ambiente in cui vengono inserite una certa suggestione. Infatti, nel momento in cui si entra in una stanza in cui è stata collocata una nuova poltrona, spesso quest’ultima riesce a catalizzare un po’ tutta l’attenzione.

La capacità di essere scenografica e decorativa di una poltrona non è certamente correlata con le dimensioni. Certo, anche queste sono un aspetto di cui tenere conto, ma sono più che la forma e lo stile a diventare fondamentali per connotare un certo modello di poltrona. Sono proprio la forma e l’impatto estetico a rendere una poltrona molto più affascinante rispetto ad un’altra.

Ecco, in questi casi, che ci sono varie possibilità tra cui scegliere. Preferite un design moderno e al passo con i tempi o un altro decisamente più classico e meno contemporaneo, come ad esempio lo stile barocco? Un altro elemento molto importante al pari dei precedenti è rappresentato certamente dalla tipologia di materiale che viene usato per la realizzazione della poltrona.

Struttura e tipo di rivestimento

I modelli di poltrona realizzati in polietilene stampato, ad esempio, possono essere costruiti sfruttando le fogge iconiche di vecchi e stupendi modelli in legno lavorato. Tutti quelli che hanno una struttura, ad esempio una base o i piedini in metallo, sono certamente contraddistinti da una seduta decisamente più avvolgente e imbottita.

Le poltrone dallo stile più classico, invece, possono essere originali per quanto riguarda la scelta del rivestimento. È proprio quest’ultimo elemento, spesso e volentieri, a fare la differenza dal punto di vista scenografico. Infatti, si può anche osare con un rivestimento in ecopelle argentata, piuttosto che puntare su un tessuto zebrato o stampato fantasia, magari con delle colorazioni rare e particolari.

CONDIVIDI